Bongo Bongo

4 min
Il Bongo Bongo cocktail fotografato vicino a delle decorazioni africane

Quando Giovanni ci ha chiesto di creare dei drink con la banana, non so perché ma ho immediatamente pensato ad un cocktail Tiki davvero gustoso creato da Don The Beachcomber negli anni ’30: il Pearl Diver.

Poi il motivo l’ho capito!

Evidentemente ho associato in maniera inconscia il sapore della banana a quello degli ingredienti caratterizzanti il famoso drink, ossia la vaniglia, la cannella, (ovviamente) il rum, ma anche il burro, che in effetti viene impiegato in pasticceria ed in cucina in molte preparazioni a base banana e che nel Pearl Diver viene usato per realizzare un “fat washing istantaneo”.

Infatti, nel Pearl Diver, il burro si solidifica immediatamente senza lasciare sensazioni untuose, ma non prima di aver rilasciato il suo aroma nel drink.

Quello che ho deciso di fare è stato quindi preparare un batter al gusto di banana, ispirandomi al Gardenia Mix di Don.

Ricetta di Bongo Bongo: gli ingredienti

  • 50 ml Grogue di Capo Verde
  • 10 ml Rum Overproof bianco
  • 30 ml Banana Batter
  • 20 ml Cordiale alla Banana e Lime
  • 10 ml Succo fresco di Lime
  • 100 g Ghiaccio a neve
  • Q.B. Mini-cubetti di ghiaccio (o ghiaccio tritato)

Strumentazione

  • Bicchiere svasato da 320 ml tipo Sestriere
  • Milkshake Mixer
  • Jigger
  • Macchina per il ghiaccio a neve
  • Strainer
  • Colino a maglie fini
  • Bar spoon
  • Paletta per ghiaccio
  • Bilancia

Come fare il Bongo Bongo: la preparazione

Realizzare il drink è di per sé facile, più complessa è invece la preparazione dei singoli ingredienti, che poi vedremo nel dettaglio.

La tecnica da utilizzare è quella che prevede l’utilizzo del Milkshake mixer. Clicca qua per vedere le lezione dove Giovanni ti spiega come utilizzare questa tecnica.

Nel tin del Milkshake Mixer versa tutti gli ingredienti, fatta eccezione per il ghiaccio.

Posiziona il tin sopra la bilancia e aggiungi 100 grammi di ghiaccio a neve: questa è la quantità esatta da utilizzare.

Aggancia il tin al mixer e frulla per 20 secondi. Non tutto il ghiaccio riuscirà a sciogliersi, ma questo è voluto (continua a leggere, più avanti ti spiego il perché).

A questo punto filtra con strainer e colino nel bicchiere freddo, colma con i mini cubetti di ghiaccio (o con un buon ghiaccio tritato) e decora con foglie di limone.

Consigli

Ti starai chiedendo per quale motivo io abbia impiegato tanto ghiaccio per poi effettuare una doppia filtrazione ed eliminare quello che non è riuscito a sciogliersi (solitamente nella tecnica milkshake si fa sciogliere tutto il ghiaccio).

Ora te lo spiego.

L’eccesso di ghiaccio a neve serve per accelerare la solidificazione del burro e facilitare la sua successiva filtrazione. Il burro solidifica in ogni caso a contatto con il drink freddo, ma ho notato che mettendo un po’ di ghiaccio in più, e non facendolo sciogliere completamente, è più facile filtrarlo. L’idea, infatti, non è quella di ottenere una consistenza grassa, ma solo il sapore grasso del burro!

Quanto ai rum utilizzati, ho voluto impiegare due distillati prodotti su territorio africano: il Grogue Barbosa di Capo Verde e il Takamaka Overproof delle Seychelles.

Il primo è un rum prodotto a partire da puro succo di canna da zucchero con metodo discontinuo, molto profumato come tutti i rhum di puro succo, ma delicato al gusto, dolce e fruttato, nonostante abbia 45 %vol. L’ho scelto perché non copre il sapore della banana, che deve rimanere protagonista.

Il Takamaka 69, invece, è un overproof abbastanza secco che viene prodotto sull’isola di Mahè alle Seychelles. Ho deciso di impiegarlo nel drink, seppure in quantità limitate, dopo aver testato la ricetta col solo Grogue. Forse a causa della tecnica utilizzata, infatti, il rum tendeva a perdersi un po’; un overproof simile, nonostante il dosaggio minimo, contribuisce a dare struttura al cocktail.

Sentiti comunque libero di testare altri mix!

Preparazioni home made

Vediamo ora insieme le due principali preparazioni home made che prevede la ricetta.

Banana Batter

Il Banana Batter, come anticipato, trae ispirazione dal famosissimo Gardenia Mix di Don The Beachcomber, un dolcificante a base di burro, miele, sciroppo di vaniglia, Pimento Dram e cannella. Oltre a dolcificare questa preparazione aveva lo scopo anche di fornire sapore, ed è per tale motivo che ho pensato di twistarla rendendo la banana protagonista.

Ricetta del Banana Batter: gli ingredienti

  • 40 g Purea di Banana alla Fava di Tonka
  • 40 g Burro
  • 20 g Miele di eucalipto
  • 20 g Crema di cocco
  • 10 g Sciroppo di Vaniglia
  • 10 g Liquore al pimento #2
  • 20 g Sciroppo di Grani del Paradiso

Strumentazione

  • Bar spoon
  • Barattolo in vetro
  • Bilancia
  • Macchina sottovuoto
  • Pentolino
  • Filtri
  • Roner
  • Grattugia
  • Frullatore ad immersione

Come fare il Banana Batter: la preparazione

Come prima cosa devi creare la purea di banana alla fava di tonka. Frulla una banana non troppo matura con 50 ml di acqua, una puntina di cucchiaino di acido ascorbico e mezza fava di tonka grattugiata. Metti in sottovuoto e fai macerare 1h a 62°C in un roner.

Dopo 1h immergi il sacchetto con la purea in acqua e ghiaccio per raffreddare velocemente (lo si fa per questioni di sicurezza alimentare).

Mentre la purea si raffredda, ammorbidisci il burro a temperatura ambiente e mentre lo lavori con una forchetta, aggiungi tutti gli altri ingredienti liquidi. Aggiungi infine anche la purea di banana.

Una volta amalgamato il tutto dovresti ottenere un composto liscio, ma abbastanza denso.

Imbottiglia in uno squeezer ed etichetta come da manuale HACCP.

Il batter è composto da diversi ingredienti e, alcuni di questi, possono essere creati home made (se usi dei buoni prodotti industriali vanno bene). Se non sai come prepararli qua sotto trovi i link alle lezioni o articoli dedicati.

Clicca qui per lo Sciroppo di Vaniglia.

Clicca qui per il Liquore al Pimento.

Clicca qui per lo Sciroppo di Grani del Paradiso.

Cordiale alla banana e lime

Il Cordiale alla Banana e Lime permette di rafforzare il sapore della banana all’interno del drink.

Ricetta del Cordiale alla Banana e Lime: gli ingredienti

  • 150 g Oleo Saccharum Solido di Lime (rapporto 1:5)
  • 150 g Succo di Banana Chiarificato
  • 3 g Acido Citrico

Strumentazione

  • Barspoon
  • Bilancia
  • Caraffa
  • Colino a maglie fini

Preparazione

Sciogli nel succo di banana l’oleo saccharum solido di lime e l’acido citrico.

Se lo preferisci più acido puoi aggiungere acido citrico. La quantità di partenza è bassa proprio perché bisogna valutare caso per caso ed eventualmente correggere.

Se non sai come preparare l’Oleo Saccharum clicca qui.

Se non sai come preparare il succo di banana chiarificato, clicca qui.

Sul Bongo Bongo ti ho detto praticamente tutto.

Ora non resta che organizzare un bel Banana Party!

Buona miscelazione,
Alessandra

Se vuoi condividere qualche drink o preparazione home made all’interno della community su facebook, ti aspettiamo. Scrivi dentro la community anche se hai dei dubbi: tanti colleghi sono pronti ad aiutarti!

Se non sei ancora iscritto alla community clicca qui.

Powered By MemberPress WooCommerce Plus Integration

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup

Available Coupon

X
error: ATTENZIONE: Tutti i contenuti del sito sono protetti da copyright ©