Il Lynchburg Lemonade, secondo me

4 min

Se dovessi chiedere ad un gruppo di bartender qual è il drink più famoso a base Jack Daniel’s probabilmente tutti risponderebbero Lynchburg Lemonade. Per chi non lo sapesse, il Lynchburg Lemonade è un long drink a base Jack Daniel’s, Triple Sec, succo fresco di limone e soda al limone.

Questo drink, secondo quanto riportano alcune fonti trovate in rete, sembra essere stato inventato nel 1980 in Alabama da Tony Mason e dedicato alla città di Lynchburg, dove è nata la distilleria del Jack Daniel’s. Non è possibile però escludere che esistesse già da prima una miscela a base whiskey e limonata.

Se devo essere sincero, ho sempre pensato che la ricetta più diffusa del Lynchburg Lemonade fosse mal bilanciata, sia per la scelta degli ingredienti, sia per la le quantità. Trovo infatti che sia sbilanciata verso gli agrumi e non sono per quanto riguarda il succo e la soda al limone. Anche la quantità di Triple Sec secondo me è esagerata, trovo che copra troppo il distillato base (nella ricetta metto il Triple Sec tra parentesi perché per quanto mi riguarda potreste anche non metterlo).

Attenzione, non penso che sia un drink cattivo, penso solo che sia migliorabile e che non valorizzi appieno il Tennessee Whiskey.

Come è possibile intervenire?

Ovviamente la prima cosa da provare a fare è ri-bilanciare la ricetta: le ricette non sono de dogmi, ma sono degli equilibri e ne esistono tanti quanti sono le persone su questa terra. Partiamo quindi dalla versione classica, andando a rivedere le quantità.

Questo il bilanciamento che preferisco della ricetta classica.

Lynchburg Lemonade: ingredienti e ricetta classica

  • 45 ml Jack Daniel’s (Old n° 7)
  • (15 ml Triple Sec)
  • 10 ml Succo Fresco di Limone
  • 5 ml Sciroppo di Zucchero
  • Soda al limone (a completare)

Strumentazione

  • Tumbler alto da 350 ml
  • Jigger
  • Bar spoon
  • Paletta per il ghiaccio

Come fare il Lynchburg Lemonade

In un tumbler alto ben freddo e colmo di ghiaccio versa il tutto gli ingredienti e miscela delicatamente dal basso verso l’alto.

Decora con una scorza di limone.

Consigli

Come vedi, preparare un Lynchburg Lemonade è piuttosto facile. Tuttavia, ci sono alcuni piccoli accorgimenti per rendere migliore questa ricetta.

Poiché viene preparata con tecnica build, la sua temperatura finale sarà superiore a quella dei drink preparati con tecnica shake o stir. Ti consiglio quindi di utilizzare esclusivamente il succo e la soda al limone da frigo. Anche la diluizione sarà inferiore, questo non è un problema vista la grande quantità di ingredienti analcolici presenti in questo drink.

Presta attenzione anche al ghiaccio: cerca di non farlo galleggiare, quindi non esagerare con la soda. Puoi metterne un po’, miscelare per far assestare il ghiaccio, aggiungere qualche cubetto e terminare con l’ultimo goccio di soda.

Ora che abbiamo analizzato la ricetta classica, proviamo a scomporre mentalmente e gustativamente il Lynchburg Lemonade e ricomporlo nuovamente.

Scomponiamo il sapore della ricetta classica

Ragionare per sapore è fondamentale. Il primo capitolo del libro Miscelare parla proprio del sapore e, nei successivi capitoli, io e Federico abbiamo inserito quelle che noi chiamiamo tabelle di direzione (tabelle che aiutano a costruire un drink in base al sapore che si vuole ottenere).

Se analizziamo i sapori del Lynchburg Lemonade, a parte il Jack Daniel’s che è un ingrediente che non può mancare perché è la base del drink, troviamo:

  1. Aroma di scorze di arancia (Triple Sec);
  2. Aroma di scorza limone (nella soda c’è verosimilmente aroma di scorze);
  3. Aroma e acidità di succo di limone (nel succo e nella soda)
  4. Lime (alcune ricette riportano soda al limone-lime)
  5. Pungenza (dovuta alla CO2 della soda)

Un altro aspetto fondamentale di questo drink è il fatto che sia composto da tanti ingredienti. Tanti ingredienti vuol dire servizio lento, nonostante la tecnica sia build. Personalmente ritengo che sia meglio perdere più tempo in laboratorio per perfezionare le strutture dei drink e rendere più snello il servizio.

Quindi, quello che dobbiamo fare è ricomporre il Lynchburg Lemonade cercando di valorizzare il Jack Daniel’s, fare in modo che sia velocissimo da servire e non troppo complesso da preparare in laboratorio.

Lynchburg Lemonade 2.0

Come dice il nome stesso, questo drink è una limonata rafforzata con il distillato di Lynchburg e questa è la mia re-interpretazione:

  • 40 ml Jack Daniel’s (Old n° 7)
  • 120 ml Soda al limone, lime e arancia

Per essere fedele alla tradizione, sono andato a creare una limonata gassata 2.0, con gli aromi presenti nel drink originale.

Gli ingredienti che utilizzeremo saranno:

  • Scorze di limone
  • Scorze di lime
  • Scorze di arancia
  • Succo di limone
  • Acqua
  • Zucchero

L’idea di base è creare una soda al limone, che abbia un delicato, ma percettibile, sentore di scorze di agrumi.

Possiamo muoverci creando un Oleo Saccharum di scorze da utilizzare come parte dolce/aromatica della soda, tuttavia, avendo una bibita gassata un tenore zuccherino di 10-15 brix, ne dovremmo usare poco, con il rischio che l’aroma delle scorze non si senta.

Andiamo quindi a creare un Oleo Saccharum di sole scorze di lime in proporzione 1:10. Le scorze di limone e arancia le andremo ad estrarre velocemente in acqua calda a 50°C.

Soda al limone, lime e arancia

Ingredienti

  • 100 g Zucchero Bianco
  • 10 g Scorze di lime
  • 3 g Scorze limone
  • 3 g Scorze di arancia
  • 200 ml Succo di limone (meglio se chiarificato)
  • 470 ml Acqua
  • Pectinex Ultra SP-L (opzionale)

Strumentazione

  • Caraffe graduate
  • Bilancia
  • Cucchiaio
  • Macchina del sottovuoto
  • Sacchetti del sottovuoto
  • Roner (opzionale)
  • Bollitore
  • Twist n’ Sparkle
  • Spremi agrumi
  • Superbag
  • Centrifuga o spinzall (opzionale)

Preparazione

Pela i lime, rimuovi l’albedo e prepara l’Oleo Saccharum 1:10.

Quando l’Oleo Saccharum sarà pronto, mettilo da parte e porta l’acqua del bollitore a 50°C. Scaldata l’acqua fai un infuso con le scorze di limone e arancia.

Dopo 3 minuti di infusione, aggiungici all’interno l’Oleo Saccharum, sciogli bene lo zucchero e raffredda velocemente in acqua e ghiaccio.

Una volta freddo aggiungi il succo di limone, meglio se chiarificato.

Travasa il tutto nel Twist n’ Sparkle, fai raffreddare ulteriormente e gasa al momento del servizio.

A questo punto penso che tu sappia come preparare questo drink. Ti invito quindi a prepararlo e farmi sapere cosa ne pensi!

Buona Miscelazione,
Giovanni

Tempo di preparazione

2 minuti

Tempo totale

2 minuti

Quantità ottenuta

1

Ingredienti
  • 40 ml Jack Daniel's (Old n° 7)
  • 120 ml Soda al limone, lime e arancia
Strumenti
  • Tumbler alto da 35 cl
  • Jigger
  • Bar Spoon
  • Pelapatate
  • Tagliere e coltello
  • Paletta per il ghiaccio
Autore
Giovanni CeccarelliDivulgatore, docente, consulente

Abbiamo parlato di

Powered By MemberPress WooCommerce Plus Integration

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup

Available Coupon

X
error: ATTENZIONE: Tutti i contenuti del sito sono protetti da copyright ©