Rossini: Ricetta e Ingredienti | Giovanni Ceccarelli

Ricetta Rossini: ingredienti e preparazione

rossini drink aperitivo fragole cocktail cocktail engineering strawberry

Il Rossini è un drink primaverile/estivo a base prosecco e succo di fragola fresco.

E’ molto semplice da realizzare sia al bar che in casa. In questo articolo scopriremo come preparare questo aperitivo nel miglior modo possibile, ingrediente per ingrediente.

Se vuoi conoscere di più sulle fragole leggi il mio articolo su BarTales.

succo fresco 100% fragola estrattore rossini giovanni ceccarelli

Succo 100% di fragola ottenuto con un estrattore.

Ingredienti

  • 3cl succo fresco, 100% di fragola;
  • 9cl di prosecco o altro vino frizzante dry;
  • zucchero liquido (se necessario);

Strumentazione

  • estrattore;
  • mixin’ glass o gallone;
  • bar spoon;
  • flute per il servizio.

Preparazione

Versare il succo in un mixin' glass.

Versare il succo in un mixin’ glass.

1 – Dopo aver lavato e asportato le foglioline dalle fragole, ricavarne il succo con un estrattore. L’estrattore è uno strumento di fondamentale importanza da avere al bar perché permette di ottenere un succo di qualità superiore rispetto alla centrifuga (che produce molto scarto). Utilizzare il succo di fragola industriale è sconsigliato perché diluito e meno saporito di quello fresco. Se in casa non disponete di un estrattore, schiacciate le fragole e filtratene il succo oppure con un colino oppure provate con un passaverdure. Clicca qua per scoprire come conservare al meglio i succhi di frutta freschi.

versare prosecco schiuma giovanni ceccarelli rossini

Sul succo di fragola versare delicatamente il prosecco, favorendo la formazione di schiuma.

Da evitare (secondo me) è la purea di fragolameno saporita del succo estratto e contiene molte particelle solide in sospensione (es. fibre), che accelerano la gassificazione dell’anidride carbonica del prosecco con il rischio di avere un Rossini ‘piatto’.

2 – In un mixin’ glass oppure in un gallone versare prima il succo di fragola e successivamente il prosecco. Miscelare delicatamente e quando la schiuma sarà diminuita servire in una flute. E’ importante non invertire l’ordine degli ingredienti perché, così facendo, non si formerà la schiuma che è importantissima per dare una consistenza (texture) più delicata. Lo zucchero non sempre è necessario ed è da utilizzare con attenzione. Tutto dipende dalle fragole che deciderete di utilizzare: se poco saporite e acide io consiglio di aggiungere un po’ di zucchero liquido per correggere il gusto.

3 – Dopo aver miscelato servire in una flute. La schiuma deve formare un cappello in superficie.

Un ultimo consiglio: Fidatevi del vostro gusto e trovate l’equilibrio a voi o al vostro cliente più gradito. Le ricette sono indicazioni, non legge. 

rossini giovanni ceccarelli

Questo è l’aspetto che dovrebbe avere un Rossini, con il classico cappello di schiuma in superficie.

Buona miscelazione,
Giovanni

Se l’articolo ti è piaciuto lasciami 5 stelline qua sotto, un commento (se vuoi) e condividi con i tuoi amici!


[Voti: 7    Media Voto: 5/5]

Comments

comments