Montegiove Sour | Giovanni Ceccarelli

Montegiove Sour

Montegiove-sour

Da bambina i miei genitori mi portavano a Messa all’Eremo di Monte Giove, gestito dalla Congregazione Camaldolese dell’Ordine di San Benedetto. In passato, in tutti i monasteri era presente un orto, l’hortus sanitatis dove venivano coltivate le piante officinali. Il monachus infirmarius, un monaco con specifiche funzioni sanitarie, curava i malati, i monaci o i pellegrini[1].

Questa tradizione non è andata persa e, ancora oggi, i monaci camaldolesi producono liquori, caramelle, creme e preparazioni medicamentose.

Nella farmacia dell’Eremo di Monte Giove, i miei genitori mi compravano le caramelle alle gemme di pino. Questa sour prende spunto proprio da quelle caramelle.

miscelare-giovanni-ceccarelli

Ingredienti

  • 45ml (1 ½ oz.) London Dry Gin
  • 25 ml (1 oz.) Succo di lime fresco
  • 15 ml (½ oz.) Liquore al Pino Mugo
  • 1 bar spoon Varnelli – Liquore di anice
  • 15 ml (½ oz.) Sciroppo di Zucchero
  • 15 ml (½ oz.) Albume d’uovo pastorizzato

Strumentazione

  • Coppetta da cocktail
  • Boston Shaker
  • Strainer
  • Colino
  • Jigger
  • Bar Spoon

Preparazione

Versate tutti gli ingredienti nello shaker e shakerate senza ghiaccio (dry shake) per montare l’albume d’uovo pastorizzato. A questo punto aggiungete il ghiaccio e shakerate vigorosamente. Filtrare il drink (doppia filtrazione – double strain) in una coppetta precedentemente raffreddata. Fate un twist di limone per scongiurare eventuale odore di albume. Decorate con anice stellato.

Cheers!
Laura

p.s: Se il drink ti è piaciuto lasciami 5 stelline qua sotto!

Bibliografia
[1]http://www.eremomontegiove.it/prodotti-camaldolesi.html


[Voti: 43    Media Voto: 4.4/5]

Comments

comments