Black Jack: whiskey, miele, liquirizia e cardamomo nero

3 min

Hai presente le birre scure? Ricche di sentori di liquirizia, cacao, ma anche cuoio, caffè…? Con quel cappello di schiuma cremosa e soffice? Personalmente le adoro.

È proprio sorseggiando una di queste birre che mi è balzata in mente una strana idea: creare un cocktail che, visivamente e dal punto di vista gustativo, ricordi una birra scura di tipo stout o porter.

Per ricreare il tipico sapore delle birre scure, ho cominciato utilizzando la liquirizia, più precisamente delle caramelle alla liquirizia pura dalle quali ho ottenuto una sorta di infuso. Ho scelto gli Amarelli, che sono le caramelle di liquirizia pura più conosciute.

Come base alcolica invece ho scelto il Jack Daniel’s Honey, il quale trasmette tutto il carattere deciso dell’Old n°7 Tennessee Whiskey ma con in più il sapore avvolgente del miele ed un lieve retrogusto che ricorda la nocciola. Ho pensato che fosse perfetto da utilizzare come base per gli abbinamenti che avevo in mente.

Whiskey, Liquirizia e un buon bilanciamento con dolcezza e acidità. As simple as that!

Ho ottenuto un buon risultato fin dai primi test. Tuttavia, per avvicinarmi maggiormente al profilo aromatico di una stout, è stato necessario aggiungere una tintura di cardamomo nero che ha completato il profilo aromatico del drink con delle note leggermente fumose, di cuoio e tabacco. Sentori che ritroviamo spesso nelle birre stout o porter artigianali.

Per l’aspetto visivo/estetico, ma soprattutto per ottenere una texture che fosse simile a quella delle birre sopracitate, ho scelto di percorrere una strada creativa, utilizzando un sifone un po’ particolare: il sifone nitro. Si tratta di un sifone di nuova concezione che funziona con azoto, e non con protossido di azoto che è il gas utilizzato per le spume. Tramite l’azoto, il liquido che fuoriesce dal sifone assume una texture speciale, soffice e cremosa ma che non ha nulla a che vedere con una “foam”. Qualche minuto dopo l’erogazione, sulla superficie del drink si creerà uno strato spumoso molto simile a quello delle birre (seppur più sottile).

Ecco quindi un drink che ricorda una birra scura sia nel sapore che nell’aspetto visivo.

Prova superata? Certamente, e se disponi di un sifone nitro ti consiglio di provare questo drink bilanciandolo in base ai tuoi gusti ed ai prodotti che deciderai di utilizzare.

Ricetta Black Jack: gli ingredienti

Che cosa ti serve per fare il Black Jack

  • Piccolo bicchiere da long drink o coppetta da circa 150 ml
  • Sifone Nitro
  • 1 Carica di Azoto (non quelle per la soda e non quelle per le foam)
  • Piastra o fornello
  • Pentolino
  • Bar spoon
  • Caraffa graduata
  • Filtro carta da caffè
  • Imbuto

Come fare il Black Jack

Come avrai capito questo cocktail deve necessariamente essere preparato prima del servizio. Verrà infatti erogato direttamente dal sifone nel bicchiere.

Per prima cosa dobbiamo trasformare le caramelle in forma liquida: metti 150 ml di acqua e 15 g di Amarelli (o altre caramelle alla liquirizia pura) in un pentolino a fiamma bassa.

Mescola frequentemente per evitare che le caramelle rimangano sul fondo del pentolino e si brucino. Ti assicuro che l’odore, e il sapore della liquirizia bruciata non sono gradevoli! Indovina come faccio a saperlo…

Quando vedrai che le caramelle saranno totalmente sciolte, togli il pentolino dal fuoco e filtra tutto con un filtro carta raccogliendo il liquido in un contenitore.

Ciò che hai ottenuto è una sorta di infuso alla liquirizia molto intenso che dovrai unire in parte al resto degli ingredienti.

Miscela quindi tutti gli ingredienti in una caraffa graduata seguendo la ricetta per ottenere circa 900 ml di prebatch che andrà versato interamente nel sifone. A questo punto carica il sifone con la bomboletta come faresti con un normalmente con qualsiasi altro sifone e agita per qualche secondo. Metti il sifone in frigorifero per qualche ora.

Il Black Jack è pronto per essere servito direttamente dal sifone ma probabilmente avrai notato che manca qualcosa: la tintura di cardamomo nero.

Ho preferito non aggiungerla nel sifone perchè mi sono reso conto che il suo sapore si affievolisce nel tempo. Per questo motivo ti consiglio di inserirla nel bicchiere al momento del servizio. Si miscelerà perfettamente nel drink durante l’erogazione dal sifone.

Consigli

Non potendo misurare la quantità di liquido che esce dal sifone ti consiglio un bicchiere con capienza compresa tra 150-170 ml. Con questa dose avrai nel bicchiere circa 45-50 ml di Whiskey.

Sebbene una piccola coppetta da cocktail possa andare più che bene, in un bicchiere stretto e alto, la spuma che si creerà in superficie, sarà più spessa e risalterà maggiormente anche sotto il profilo estetico.

Buona Miscelazione,
Giovanni

Tempo di preparazione

15 minuti

Tempo totale

3 ore

Quantità ottenuta

900 ml

Numero di drink

6

Ingredienti
  • 235 ml Jack Daniel’s Honey
  • 150 ml Infuso di Caramelle alla Liquirizia pura
  • 400 ml Acqua
  • 50 ml Succo fresco di limone
  • 50 ml Sciroppo di zucchero al 62%
  • 10-15 gocce di tintura di Cardamomo Nero
Strumenti
  • Bicchiere alto e stretto da 150 ml
  • Sifone Nitro
  • Carica di azoto
  • Piastra o fornello
  • Pentolino
  • Bar spoon
  • Caraffa graduata
  • Filtro di carta da caffè
  • Imbuto
Autore
Giovanni CeccarelliDivulgatore, docente, consulente
Powered By MemberPress WooCommerce Plus Integration

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup

Available Coupon

X
error: ATTENZIONE: Tutti i contenuti del sito sono protetti da copyright ©