Lemongrass Collins: low alcol al profumo di lemongrass

3 min
Oggi preparerò un drink Low Alcol da assaporare insieme agli ultimi sprazzi d'estate, lasciando che la mente torni a vagare verso scenari esotici (che non fanno mai male). A proposito di scenari esotici, tra i tanti ingredienti che mi hanno colpito durante i miei viaggi c’è sicuramente il lemongrass. Conosco questo ingrediente da molto tempo, ma ti assicuro che poterlo prelevare direttamente da una pianta nel luogo in cui cresce è un’altra emozione. Chiamato anche Citronella, è una...

Oggi preparerò un drink Low Alcol da assaporare insieme agli ultimi sprazzi d’estate, lasciando che la mente torni a vagare verso scenari esotici (che non fanno mai male).

A proposito di scenari esotici, tra i tanti ingredienti che mi hanno colpito durante i miei viaggi c’è sicuramente il lemongrass. Conosco questo ingrediente da molto tempo, ma ti assicuro che poterlo prelevare direttamente da una pianta nel luogo in cui cresce è un’altra emozione.

Chiamato anche Citronella, è una pianta nativa delle regioni tropicali calde e temperate. Le sue foglie che raggiungono una larghezza anche di 1,5 cm e terminano alla base con un bulbo simile ad un piccolo porro. Il suo profumo è intenso e ricorda il limone.

Come avrai capito il punto di partenza di questa ricetta è stato proprio il Lemongrass, questo ingrediente esotico dal profumo fresco, molto utilizzato nella cucina asiatica, ma non solo: spesso infatti lo ritroviamo anche nelle bevande tipiche abbinato a cocco, zenzero e curcuma.

Lo si trova facilmente essiccato. Per questa ricetta però, sebbene non sia stato facilissimo trovarlo, non ho voluto rinunciare alla massima espressione del suo aroma, che si manifesta quando è fresco.

Vuoi sapere come l’ho utilizzato? L’ho sfruttato per ottenere una soda, che è uscita di un bellissimo colore giallo intenso con riflessi verdognoli.

Trattandosi di un drink low alcol, per la base alcolica, ho pensato di abbinare al sapore del lemongrass una piccola quantità di Gin. Oltre alle note aromatiche fresche e leggermente balsamiche, questo alcolico è servito per dare quel pizzico di struttura necessaria alla ricetta.

Per rimanere in tema low alcol ho deciso poi di inserire un vino aromatizzato, più precisamente l’Americano di casa Cocchi. È un prodotto simile ad un vermouth bianco, con la giusta dolcezza e con delle piacevoli note vinose e amaricanti.

Ho deciso di non aggiungere ulteriori aromi ma di bilanciare la ricetta con una piccola quantità di zucchero e del succo di limone fresco.

Questo drink ha la struttura di un collins ma il suo tenore alcolico è ancora più basso. Il gusto è fresco, l’aroma di lemongrass ben integrato con gli altri ingredienti nella ricetta. Lemongrass Collins è perfetto come aperitivo, ma anche come drink rinfrescante in altri momenti della giornata.

Ricetta Lemongrass Collins: gli ingredienti

  • 10 ml London Dry Gin
  • 20 ml Americano cocchi
  • 5 ml Sciroppo di Zucchero al 62%
  • 10 ml Succo fresco di Limone
  • 100 ml Soda al Lemongrass

Strumentazione

  • Tumbler alto da 350 ml
  • Jigger
  • Bar spoon
  • Paletta per il ghiaccio

Come fare il Lemongrass Collins: la preparazione

Versa gli ingredienti nel bicchiere raffreddato e miscela con il bar spoon molto delicatamente per non perdere l’effervescenza.

Soda al Lemongrass

Ricetta Soda al Lemongrass: gli ingredienti

  • 15 g Lemongrass fresco
  • 720 ml Acqua Fredda

Strumentazione

  • Tagliere
  • Coltello a lama fine
  • Bilancia
  • Caraffa Graduata
  • Frullatore ad immersione
  • Colino a maglie fini
  • Filtro carta da Caffè o da Liquore
  • Twist n’ Sparkle

Come fare la Soda al Lemongrass: la preparazione

Preparare questa soda è più facile a farsi che a dirsi. Procurati del Lemongrass fresco e puliscilo tagliando la parte terminale del bulbo e la parte più verde della foglia che solitamente è più soggetta a deperimento.

Pesa la quantità di Lemongrass da utilizzare e taglialo a piccoli pezzetti con un coltello a lama fine. A questo punto mettilo in un contenitore con 720 ml di acqua fresca e frulla il tutto con un frullatore ad immersione.

Quando sarà ben frullato filtra tutto con un colino a maglie fini e successivamente con filtro carta.

Raffredda molto bene il liquido in frigo oppure in acqua e ghiaccio e infine procedi alla gassatura col metodo che preferisci. Ti consiglio il Twist n’ Sparkle perchè è pratico ed efficace.

Consigli

Ho preferito non bilanciare questa soda per mantenerla il più neutra possibile. Il bilanciamento avverrà infatti nel drink finale.

Se vuoi ottenere una soda da bere da sola probabilmente dovrai correggere la ricetta aggiungendo dolcezza e acidità seguendo i tuoi gusti.

Per preservare al meglio l’effervescenza della soda, leggi l’articolo di Giovanni cliccando qui.

Buona miscelazione,
Matteo Sq.

Abbiamo parlato di

Powered By MemberPress WooCommerce Plus Integration

Invite & Earn

X
Signup to start sharing your link
Signup

Available Coupon

X
error: ATTENZIONE: Tutti i contenuti del sito sono protetti da copyright ©